Una fabbrica di ceramiche a Fes

Un'altro luogo per certi versi simile alle concerie. La fabbricazione delle rinomate ceramiche di Fes gia' nel passato e' stata confinata fuori dalle mura della citta', per l'appestamento dell'ambiente circostante dovuto ai fumi emanati dai forni di cottura delle ceramiche. Il combustibile utilizzato nei forni sono principalmente gli scarti dell'industria dell'olio di oliva, sansa e noccioli che, essiccati, hanno un buon potere calorifico ma emanano alla combustione un fumo nero pesantissimo, untuoso e graveolente. Un'altra particolarita' che non conoscevo: qui vengono prodotte anche le coloratissime tessere dei mosaici moreschi che ornano fontane, muri, tavoli, edifici di tutto il marocco. La produzione delle tessere avviene facendo cuocere delle "piastrelle" di ceramica con un lato della tinta voluta. Le piastrelle vengono poi "ritagliate" nelle minute tessere da mosaico da scalpellini che, con colpi di millimetrica precisione, spezzettano le piastrelle cercando di tenere al minimo lo scarto e di produrre pezzi il piu' possibile regolari. Le forme che riescono a dare alle tessere sono veramente incredibili: non solo quadratini o rombi, ma addirittura stelle a cinque,sei o perfino otto punte, come quella che si puo' vedere (ingrandendo l'immagine a risoluzione piena) sopra la banconota che c'e' sopra la pietra bianca nell'ultima foto in basso. Le tessere  spuntano da sotto i martelli quasi per magia, e anche in questo caso le foto aiutano il ricordo ma non rendono sufficiente giustizia alle scene dal vero.




thumbnail
La sansa utilizzata come
combustibile viene caricata
sulla carretta per essere
trasportata al forno


thumbnail
La fornace di cottura:
dall'apertura inferiore
si alimenta il fuoco.
Sopra e' visibile la camera di
cottura chiusa da una
porta di metallo


thumbnail
Ogni volta che il fuoco viene
alimentato da una palata
di combustibile, una nuvola
di fumo nerissimo si leva
dalla fornace.


thumbnail
Il ceramista all'opera:
sta preparando una semplice
Tajine


thumbnail
  ... et voila'


thumbnail
  Decoratrici pronte a pitturare
le ceramiche dopo la prima cottura




thumbnail
  Decoratrice all'opera.
Dopo la cottura, i colori
saranno molto diversi
da quelli che si vedono qui



thumbnail
  Gli scalpellini che ricavano
tessere da mosaico dalle piastrelle
di ceramica smaltata



thumbnail
  Scalpellino all'opera.
La posizione di lavoro e' tipica.
Notare la tessera lavorata
sopra la banconota


Home