Il Kopi Luwak



Il Kopi Luwak, o caffe' dello zibetto, e' un prodotto molto costoso (100 dollari l'etto all'origine) e ricercato dagli annoiati ricchi gourmet di tutto il mondo. I chicchi di caffe' vengono ricavati dagli escrementi degli zibetti che, nella stagione e nei luoghi adatti, mangiano i frutti di caffe' maturi ma non ne digeriscono i semi (chicchi). Questa notizia non e' una balla, come chiunque puo' controllare chiedendo a Google di dirgli qualcosa sul kopi luwak o facendo una ricerca su "caffe' zibetto". In italia la notizia ha avuto qualche diffusione quando, a seguito della scoperta che la SARS avrebbe potuto essere originata proprio da questi animaletti, in estremo oriente ci sono state ordinanze di abbattimento delle bestiole, ma la popolazione locale si e' ribellata proprio perche' l'attivita' di raccolta degli escrementi di zibetto era una attivita' che consentiva un discreto guadagno. Riporto qui sotto, per gli scettici, una notizia diffusa a suo tempo dall'ADN Kronos, un articolo in italiano ed uno in inglese.

---------------------------------------------------------------------

19/01/2004 18.33 INDONESIA, ANCORA MOLTO RICHIESTO 'CAFFE' DI ZIBETTO'
Jakarta, 19 gen. (Adnkronos Salute) - Nonostante l'allarme Sars e l'abbattimento di migliaia di animali accusati di diffondere il virus, in Indonesia e a Singapore e' ancora in vendita il raro 'Kopi Luwak' o 'Caffe' dello zibetto', una bevanda ottenuta dalla tostatura di chicchi parzialmente digeriti dagli animali e poi espulsi nelle feci. E le richieste del particolare caffe' non accennano a diminuire. Gli animali vivono nelle piantagioni, e sarebbero dei veri esperti nello scegliere i chicchi piu' pregiati. Il loro sistema digerente assimila il frutto e poi espelle i semi. Questi chicchi sono poi raccolti e mondati dai contadini e tostati per produrre un caffe' che, secondo gli esperti, ha un aroma davvero unico. ''Il nostro caffe' ha un gusto e un aroma forte'', assicura un produttore indonesiano, aggiungendo che la varieta' di zibetto del Paese e' ben diversa da quella cinese, sotto accusa per i recenti contagi di Sars. Secondo un rivenditore di Singapore, le quantita' in vendita sono minuscole, ed e' poco probabile - ha detto alla Bbc online - che qualcuno lo beva senza conoscerne l'origine. (Pin-Mar/Adnkronos Salute

---------------------------------------------------------------------------------------------------------


La bestiola che trasmetterebbe la Sars, in occidente è la base di additivi per profumi, sigarette e caramelle

PIERRE LEY
Lo zibetto è a prima vista un innocuo e tenero animaletto dalla faccia simpatica, a metà strada tra il furetto e l'orsetto lavatore. Chiamato anche gatto civetta, in realtà è più imparentato con la mangusta indiana, appartenente anch'essa ai viverridi, che con il gatto. In quanto alla civetta, è una deformazione dell'inglese civet, cioè zibetto, e non ha nulla a che vedere con l'uccello notturno. A nessun occidentale verrebbe comunque in mente di mangiarsi uno zibetto, eppure in Cina è considerato una pregiata leccornia.
Nella regione di Guangdong è tra gli ingredienti principali della tradizionale zuppa detta "tigre, drago e fenice". La parte della tigre è riservata al nostro zibetto, il drago viene interpretato da un comunque non banale cobra e la Fenice è biecamente impersonata da un umile pollastro.
Nel resto della Cina si mangia semplicemente arrostito, intero, oppure brasato con un fondo a base di pasta di soia, zenzero, zucchero, aglio e aceto. Si dice siano necessari condimenti robusti per attutire il sapore della carne, alquanto selvatico.
E' proprio questa fragranza particolare della carne di zibetto che viene apprezzata dai gourmet. Sembra sia dovuta alla sua dieta a base di Durian (Bombaceae, Durio zibethinus), un frutto esotico dall'odore assolutamente abominevole di carogna in putrefazione ma dal sapore, si dice, sublime.
Il valore dello zibetto è quindi fortemente legato al suo aroma. Per lo stesso motivo gli occidentali, che possono sempre criticare i cinesi ma in termini di schifezze non sono da meno, tradizionalmente hanno raccolto la sostanza secreta dalle sue ghiandole perineali, per utilizzarla in profumeria, ma non solo. In effetti la caratteristica principale di questa sostanza, chiamata anch'essa Zibetto, è di mantenere a lungo un forte potere aromatizzante.
Per questo motivo lo Zibetto si è usato anche nell'industria del tabacco. e dei dolciumi (!!!).
C'è di peggio: in Indonesia esiste una costosissima varietà di caffè, il kopi luwak , ottenuta con dei chicchi di caffè "semi-digeriti" dagli zibetti. Il caffè, passando dal tratto intestinale dell'animale rimane pressoché intatto, guadagnando all'uscita anche una bella strofinata sulle ghiandole odorifere.
Vien quasi da invidiare i cinesi! C'è da dire però che lo Zibetto-sostanza si raccoglieva dalla varietà africana di zibetto, alquanto lontana, come specie, dal Paguma Larvata cinese, apparente responsabile dell'epidemia di Sars.
Si raccoglieva, perché era divenuto talmente costoso che oggi si utilizza agli stessi scopi una versione interamente sintetica dello Zibetto, il civetone. E questo dovrebbe ampiamente rassicurarci. Eppure rimane, tenue ma tenace, un recondito e retrospettivo ribrezzo.
Certe volte, a voler cavare lo zibetto dalla zuppa dei cinesi, non ci accorgiamo della puzza, pardon profumo, in casa nostra.

 ---------------------------

zibetti

Coffee Anyone?

These animals are well known for taking advantage of any available farm crops. They will routinely steal mangos, melons, bananas and palm juice, which gives them the nickname "toddy cat" from the liquor made from the palm juice. In some places they steal coffee beans. Local farmers do not really consider them pests even though they are fond of raiding these crops since they only digest the outer layer of the bean, and the coffee beans can be collected post-digestive tract. EEEK! In some areas, these specially processed beans are roasted into a coffee called Kopi luwak (civet coffee) which can sell for up to $175/pound